skip to Main Content
Circolo degli Esteri Palazzina Storica

Fondato nel 1936 con finalità di rappresentanza del Ministero degli Affari Esteri, Il Circolo degli Esteri mantiene tuttora una forte vocazione internazionale e concorre alle attività istituzionali e di rappresentanza del Ministero degli Esteri e della Cooperazione Internazionale, ospitando cerimonie ufficiali ed offrendosi come elegante sede per incontri di lavoro, formali e informali.

Il Circolo dispone di ampi saloni e spazi di rappresentanza, di sale per il bridge e la televisione, di ristoranti e caffè, le cui modalità di utilizzo e i relativi orari di accesso sono disciplinati da un regolamento.
La pratica di attività sportive è una parte molto importante dell’offerta del Circolo degli Esteri, che riscuote successo presso i Soci di ogni età: dai corsi in palestra e in sala fitness, al tennis, al canottaggio, al nuoto, al podismo (con i “diplorunners”), al calcetto, al basket, al tennis tavolo, all’arrampicata sportiva.

Forte è anche la tradizione culturale del Circolo, che propone un ricco calendario di eventi musicali, letterati, artistici, di approfondimento scientifico. È una vocazione che si sostanzia anche nell’importante dimensione espositiva legata all’Arte Contemporanea. La prestigiosa collezione d’arte esposta negli spazi interni ed esterni del Circolo, lo rendono davvero un “unicum” nel panorama dei circoli romani.

Feste danzanti, serate a tema, eventi di beneficienza, corsi di bridge e tornei di burraco arricchiscono il ricchissimo programma delle attività sociali. Per ogni informazione, anche riguardante l’ingresso degli ospiti dei Soci, è possibile contattare la Segreteria.

Il Circolo degli Esteri occupa una grande e suggestiva area verde sulla sponda sinistra del Tevere, in Lungotevere dell’Acqua Acetosa 42, una vera oasi di quiete e natura nel rumore del traffico urbano e nei ritmi frenetici della vita capitolina.

Per un approfondimento delle vicende storiche del Circolo, dei suoi Presidenti, dell’atmosfera e della magia degli ambienti interni ed all’aria aperta, dei contenuti della sua vita sociale, sportiva e di rappresentanza, delle prestigiose opere d’arte ivi esposte e dei loro creatori, degli accordi di partenariato, dei Circoli associati, di testimonianze illustri sia italiane che estere, si consiglia la lettura del seguente volume, magnificamente illustrato: “Il Circolo del Ministero degli Affari Esteri”, a cura del diplomatico Ugo Colombo Sacco di Albiano, Gangemi Editore, pp.287, Roma, 2008.
Per il più grande piacere del lettore, esso introduce all’arte del vivere e del ricevere così come si celebra tradizionalmente in un sodalizio di diplomatici che è davvero particolarmente aperto a Roma ed al mondo, poiché tra i loro invitati ed i soci aggregati vi possono essere leaders politici o economici, degli artisti o scrittori di rinomanza.

Le celebrazioni dell’85° anniversario del Circolo degli Affari Esteri hanno suscitato spiccata attenzione sia in Italia che oltre confine.

Circolo Degli Esteri Foto Esterni
Piscina
Giardino
Giardino
Tennis
Campo Da Calcetto
Back To Top